Dermatologia

Il servizio di Dermatologia è principalmente rivolto a cani e gatti con sintomi e segni dermatologici alla loro prima visita o per i quali sia stata già formulata una diagnosi di patologia dermatologica e si necessiti di un secondo consulto mirato a fornire un valido supporto nell’individuazione di un adeguato piano terapeutico e gestionale per il raggiungimento della guarigione clinica.

I segni e i sintomi dermatologici (cutanei e auricolari) sono uno dei principali motivi di visita nella pratica clinica degli animali d’affezione. A dispetto della loro frequenza però le problematiche dermatologiche non sono spesso semplici da affrontare, spesso sono le specchio di patologie sistemiche, come ad esempio quelle endocrinologiche o infettive, e necessitano di un’anamnesi particolareggiata e di una visita clinica accurata eseguita da personale esperto, di protocolli ben definiti che permettano una diagnosi corretta e di un’accurata gestione del paziente nel tempo. Con l’obiettivo di essere di supporto al paziente dermatologico a 360° e di fornire ai colleghi veterinari un servizio di consulenza con una continua disponibilità di confronto con il veterinario referente, il nostro servizio di dermatologia può contare sulla contemporanea presenza nel nostro ospedale di specialisti nelle varie branche della clinica dei piccoli animali per seguire passo-passo in modo completo, meticoloso e aggiornato il paziente dermatologico.

Oltre alle procedure di routine in dermatologia veterinaria, quali ad esempio esami microscopici del pelo e citologia cutanea e auricolare, potranno essere eseguiti, quando il dermatologo li ritenga opportuni, esami colturali batteriologici e micologici e test di sensibilità agli antibiotici, video-otoscopie, biopsie cutanee ed esami dermatopatologici, diagnostica per immagini, esami ematici completi e test allergologici in vitro per immunoterapia allergene-specifica. I veterinari del servizio di dermatologia, a seguito dell’esperienza maturata dopo diversi anni di studio e comprovata da pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali, sono in grado di fornire prestazioni e consulenza nell’ambito dell’endocrinologia e delle malattie infettive del cane e del gatto, prima fra tutte la leishmaniosi canina, e dispongono inoltre della possibilità di effettuare, in casi selezionati, terapie dermatologiche decisamente innovative, quali la laserterapia a bassa intensità (LLLT) e il trattamento con plasma ricco di piastrine (PRP) autologo in corso di svariate patologie dermatologiche (es. otoematoma, alopecia non infiammatoria, fistole perianali, lesioni ulcerative) ottenuto tramite sistema chiuso sterile ad uso veterinario.

Prestazioni:

  • Visita clinica completa e esame obiettivo particolare dermatologico
  • Esame microscopico del pelo
  • Raschiati cutanei superficiali e profondi
  • Esame microscopico del cerume auricolare
  • Citologia cutanea
  • Scotch test
  • Coltura batterica e antibiogramma
  • Coltura fungina
  • Biopsie cutanee
  • Esami ematici per gli allergeni ambientali
  • Esami ormonali
  • Esami ematici per diagnosi di leishmaniosi canina
  • Laserterapia a bassa intensità (LLLT)
  • Terapia con plasma ricco di piastrine (PRP) autologo con sistema chiuso sterile

Fotogallery

FAQ

Durante la visita (circa 1 ora/1 ora e mezza) viene raccolta l'anamnesi (i dati) della vita dell'animale: ad esempio dove vive, cosa mangia, i dati sull'insorgenza e l'evoluzione dei sintomi e delle lesioni, gli esami e le terapie eventualmente effettuate in precedenza. Solo a questo punto viene visitato il paziente e si effettuano i diversi esami dermatologici.

Sarebbe ideale che il proprietario venga alla prima visita recando con se tutto il materiale sanitario dell’animale (es. libretto vaccinale, referti di esami e indagini diagnostiche effettuate in precedenza, elenco di farmaci somministrati con dosi e tempistiche di somministrazione, informazioni riguardanti la dieta assunta e i trattamenti profilattici annuali), in modo da rendere più efficace possibile la raccolta di tutti i dati anamnesitici essenziali nel percorso diagnostico di un paziente dermatologico. A disposizione del proprietario e/o del veterinario curante la scheda anamnestica dermatologica approntata dall’Ospedale.

Si, è necessario che l'animale il cane o gatto che sia, venga tenuto a digiuno di cibo nelle 12 ore precedenti alla visita dermatologica. Questa condizione, seppur non indispensabile, permette di poter eseguire approfondimenti diagnostici, quali ad esempio esami ematici, il giorno stesso della visita, qualora si rendano necessari a seguito della visita stessa. La sospensione della fornitura di acqua invece non è necessaria.

Dipende dalla diagnosi o dall’ipotesi diagnostica effettuata. Molto spesso, nei pazienti dermatologici, a seguito della prima visita si rendono necessarie visite di controllo successive per monitorare l’andamento della terapia impostata e/o effettuare eventuali variazioni nel protocollo proposto e indagini aggiuntive.

La leishmaniosi è una malattia zoonosica causata da un micrororganismo, Leishmania infantum, che si trasmette al cane attraverso la puntura di un insetto, il flebotomo o pappatacio. È una zoonosi, ovvero può colpire anche l'essere umano. Nel cane non sempre l’infezione porta alla malattia e alcuni cani infetti possono rimanere per tutta la vita asintomatici. Quando però la malattia si sviluppa, i sintomi sono molto diversi a seconda degli organi colpiti. Tra i principali vi è la cute, con manifestazioni che variano dalla dermatite forforacea, a noduli, ulcere, inspessimenti della cute degli annessi, perdita di pelo e crescita eccessiva delle unghie. La malattia si diagnostica e si stadia tramite l’associazione di un’accurata visita clinica, dell’esecuzione di esami ematici e urinari e di esami citologici e biomolecolari.

La laser terapia a bassa intensità è un trattamento non invasivo e indolore che utilizza l'energia della luce, a frequenze specifiche, per provocare un cambiamento fisiologico a livello cellulare (biostimolazione) al fine di ridurre l'infiammazione, il dolore e favorire la rigenerazione dei tessuti. Il trattamento non ha effetti collaterali noti ed è considerato sicuro ed efficace in ambito veterinario. La frequenza dei trattamenti varia a seconda del della malattia da trattare. In genere, gli animali che vengono sottoposti a laserterapia a bassa intensità per problemi dermatologici devono recarsi nella struttura più volte alla settimana, per sessioni di pochi minuti.

Il plasma arricchito di piastrine, conosciuto con la sigla PRP (Platelet-Rich Plasma), è un prodotto autologo emoderivato che viene ottenuto da piccole quantità di sangue intero del paziente stesso. La procedura di ottenimento, semplice e sicura dal punto di vista pratico se vengono utilizzati, come avviene nella nostra struttura, sistemi chiusi monouso sterili ad uso veterinario, garantisce un prodotto dalla concentrazione piastrinica di valore molto elevato e privo di rischi di trasmissione di patogeni. Le piastrine contenute nel circolo sanguigno, oltre che svolgere un ruolo nell’emostasi, sono in grado di stimolare e promuovere la guarigione di molti tessuti tramite i fattori di crescita in esse contenuti e proprio questa loro funzione viene utilizzata mediante l’applicazione del PRP in situ in uno svariato numero di patologie dermatologiche.

È un esame utilizzato per visualizzare il pelo tramite un microscopio al fine di confermare la presenza di prurito, di evidenziare ectoparassiti, difetti strutturali del fusto e delle punte, un’infezione fungina, e per valutare la fase di crescita del pelo stesso.

Il Team

Conosci il team del servizio. Professionalità ed assistenza ai più alti livelli.

Conosci lo staff medico

Contatti

Via dell'Università,6 26900 Lodi
02.50334114
dermatologia.ospedaleveterinario@unimi.it